Dazzling

[fusion_builder_container hundred_percent="yes" overflow="visible"][fusion_builder_row][fusion_builder_column type="1_1" background_position="left top" background_color="" border_size="" border_color="" border_style="solid" spacing="yes" background_image="" background_repeat="no-repeat" padding="" margin_top="0px" margin_bottom="0px" class="" id="" animation_type="" animation_speed="0.3" animation_direction="left" hide_on_mobile="no" center_content="no" min_height="none"][fusion_fontawesome icon="picture" circle="yes" size="large" iconcolor="" circlecolor="" circlebordercolor="" animation_type="0" animation_direction="down" animation_speed="0.1"/]Durante la discesa dalla scogliera, verso il paese, non è possibile non continuare a buttare un occhio a quel che sta facendo il sole lasciandosi immancabilmente incantare dai colori che dà al cielo mentre tramonta definitivamente; ed è così che un passo dopo l'altro, ci si ritrova a abbagliati (il titolo della foto è appunto "abbagliante") fino al punto di rischiare di rompersi l'osso del collo scendendo tutte le rocce in una colpo solo e molto secco.

[fusion_imageframe lightbox="yes" style="bottomshadow" bordercolor="" bordersize="0px" stylecolor="" align="center" animation_type="0" animation_direction="down" animation_speed="0.1"]The sun sets behind a high cliff over the sea[/fusion_imageframe]

-Dazzling -

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type="1_1" background_position="left top" background_color="" border_size="" border_color="" border_style="solid" spacing="yes" background_image="" background_repeat="no-repeat" padding="" margin_top="0px" margin_bottom="0px" class="" id="" animation_type="" animation_speed="0.3" animation_direction="left" hide_on_mobile="no" center_content="no" min_height="none"][fusion_tagline_box backgroundcolor="#eeeeee" shadow="yes" shadowopacity="0.9" border="1px" bordercolor="" highlightposition="left" link="http://riccardomantero.smugmug.com/buy/40979736_Kx7QGp/3290893096_HPLb24G/" linktarget="_blank" buttoncolor="green" button="ORDINA O SCARICA!" title="" description="La foto è disponibile per il download in alta risoluzione o può esserne ordinata una stampa su grande formato (oltre 180 x 120 cm) su diversi materiali e supporti (carta fotografica, tela, alluminio). Attenzione! Le dimensioni dei prodotti sono espresse in POLLICI (1pollice=2,54cm)" animation_type="0" animation_direction="down" animation_speed="0.1"][/fusion_tagline_box]Oltre quanto già scritto nelle foto pubblicate nei post precedenti posso solo ri-sottolineare che la magnificenza del posto lascia completamente esterrefatti, sensazione peraltro condivisa da chiunque, origliando appunto i commenti di tutti gli altri spettatori che abbiamo trovato strada facendo. Ho ancora un paio di foto di questo posto incantevole, e prima di passare ad Honfleur, grande sorpresa di questo viaggio, ve le posterò nei prossimi giorni, se riesco, assieme a un piccolo sondaggio per capire qual'è quella migliore, io non sono obiettivo; se qualcuno di voi sarà così gentile da darmi una mano esprimendo una preferenza su uno dei tre scatti che pubblicherò, mi farà un grande favore.

NOTA TECNICA

Questa foto è stata scattata di nuovo con il Nikkor AF-S 16-35mm f/4G ED VR (si è capito che lo adoro quando il 24-70?), anche questa mediante l'uso del polarizzatore; benché l'effetto polarizzazione sia poco evidente in quanto scattata direttamente verso il sole (ricordo che il CPL è più efficace con il sole a 90°), il filtro mi è stato comunque utile per sottoesporre un pochino il cielo, l'apertura era un f/11 per ottenere massima profondità di campo e nitidezza possibili, e nel contempo contenere l'effetto delle alte luci; infine, essendosi resa necessaria una certa stabilizzazione per scattare a 1/15 di secondo viste le altre impostazioni, ho spento il VR (che magari ce l'avrebbe fatta, ma ho preferito non rischiare) e piazzato la macchina fotografica sul treppiede in modo da evitare che lo stabilizzatore ottico, sul cavalletto, andasse a creare del micro-mosso. L'effetto corona solare è dovuto al polarizzatore mentre la riduzione degli eventuali effetti lens-flare è ottenuta grazie all'ottima capacità dell'obiettivo di contenerne la manifestazione (la piccola <N> dorata in rilievo su certe lenti Nikon indica proprio la copertura Nanocrystal di alcune di esse, destinata appunto alla riduzione di effetti indesiderati dovuti alla rifrazione delle lenti)

E ora preparatevi perché nel prossimo post dovrete farmi da consulenti!

Alla prossima!

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type="1_1" background_position="left top" background_color="" border_size="" border_color="" border_style="solid" spacing="yes" background_image="" background_repeat="no-repeat" padding="" margin_top="0px" margin_bottom="0px" class="" id="" animation_type="" animation_speed="0.3" animation_direction="left" hide_on_mobile="no" center_content="no" min_height="none"][wpfblike][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]